Lun - Ven: 09:00 - 17:00
info@360open.it
+39 0823 176 73 63

360open.it blog

The best way to consume news

Natura, Uomo, Viriditas

///
Comment0
/
Categories

 

“C’e’ una Forza che viene dall’eternita’, ed e’ Verde” (Ildegarda di Bingen, 1098-1179)

 

Era una Monaca Benedettina e tra i vari studi condotti in Vita, trascrisse le proprie conoscenze sulle virtu’ terapeutiche delle piante selvatiche. Ildegarda definiva “viriditas” (Forza energetica Verde) la misteriosa forza che agisce nelle piante e in tutti gli esseri del creato….

Come tutti coloro che tramandavano oralmente la conoscenza terapeutica e curativa delle piante, era pienamente consapevole del legame curativo esistente tra Uomo e Natura (tali tipi di conoscenza erano e sono anche il Patrimonio tramandato dai Cosiddetti Sciamani o Curanderos , se spostiamo l’asse di interesse Verso altri Popoli)

Oggi, la scienza mette in luce e fornisce solide basi empiriche su cio’ che presumibilmente Ildegarda aveva gia’ intuito :

Le Piante comunicano direttamente con il nostro sistema immunitario e il nostro inconscio senza doverle necessariamente toccare, ingerire ….ci aiutano a guarire possibili patologie mediante una comunicazione biologica che il nostro sistema immunitario e il nostro inconscio sono in grado di capire, percepire, oltre i sensi

Esiste un legame profondo tra Uomo e Natura, un legame silente ….nascosto nei meandri della nostra coscienza …un legame Materno che ci richiama, quando riusciamo ad isolare i rumori di fondo…

Ildegarda lo sapeva ….e lo sognava

Siamo nell’epoca del Caos , della distorsione Spirituale , del Mondo Capovolto…..abbiamo spinto su variabili che anziche’ aiutare l’essere umano ad evolversi rischiano di farlo divenire per sempre schiavo e la corsa verso chissa’ cosa ci impedisce di rendercene conto…

La tecnologia, per esempio……ha un potere enorme, potrebbe definitivamente abolire la schiavitu’ del denaro e supportare l’uomo nella sua evoluzione , ritrovando il contatto profondo con la natura e la sua dimensione spirituale (concetti postulati anche nella teoria Nth equilibrium, che ho ipotizzato), ma, viene adottata in modo distorto e subordinata a creare poli e potenze non con Vantaggi Reali per tutti …(avere un telefono di ultima generazione o un pc di ultima generazione o un robot casalingo , non e’ necessariamente un vantaggio se per averli siamo costretti ad essere schiavi del Denaro )

Manca qualcosa di importante nel nostro tassello evolutivo definitivo : Il risveglio della Coscienza

La coscienza, in una bella definizione scovata in un ultimo libro che ho letto di Federico Faggin (titolo: Silicio), potrebbe essere definita semplicemente come la capacita’ di sentire….ma Sentire, continua l’autore, implica l’esistenza di un soggetto che sente – un se’ – e quindi la coscienza e’ inestricabilmente legata a un se’

E’ dunque la Capacita’ intrinseca di un se’ di percepire, conoscere , intuire, adottando come Ponte comunicativo i sensi che parlando, per esempio di computer, sono l’interfaccia tra il mondo Materiale e Il Mondo Interiore/Spirituale…….Il Ponte Funziona se la Componente Interiore viene allenata a recepire “Segnali” dall’esterno…..

Alcuni lo fanno con maggiore facilita’…..altri possono riuscirci …….

Tornando a Noi, abbiamo bisogno di disconnetterci ….la necessita’ urgente di disconnetterci e di ripristinare  una connessione interiore di maggiore portata che puo’ condurci verso direzioni inaspettate, nuove , piu’ Umane e piu’ rispettose di tutto cio’ che ci circonda…..In primis i doni che ci sono stati concessi del creato.

Spesso, in occasione di confronti, mi piace fare una provocazione su come le scellerate economie Capitaliste abbiano distorto tutto e prendo ad esempio L’ Acqua …..l’ acqua e’ un bene comune (come tutto il resto che Madre Terra ci Regala ) , eppure ne viene rivendicata la proprieta’ al punto di commercializzarla……Siamo messi male, molto male , ma continuiamo a non accorgercene

E di questi esempi se ne potrebbero fare a centinaia ( a partire dalle rivendicazioni di proprieta’ dei Latifondisti……)

Noi non siamo proprietari di nulla…..qualcosa ci e’ stato concesso in dono e non avevamo alcun diritto di rivendicarne La Proprieta’ ……cio’ significa e significherebbe che quello che Natura Regala non puo’ e non dovrebbe divenire occasione di Profitto

Dovremmo tornare alla natura per ritornare ad una maggiore consapevolezza, prima di tutto di noi stessi e poi di tutto cio’ che ci circonda….

Forse, cosi’ , avremo una speranza…….

Buona Giornata e a Presto Su questi Schermi J